Quest'anno, pur limitato dalle restrizioni relative alla pandemia dilagante, si è svolta la commemorazione della Giornata del Ricordo che vuole conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Con le limitazioni derivanti dalla malattia la cerimonia si è svolta alla presenza delle Autorità comunali e dai gagliardetti e gonfaloni delle Associazioni d'Arma, Combattentistiche e Civiche.

 

149241044-1828543403963176-1064776011009818066-o604F7E28-0AB9-2044-BF81-4B9830FA964B.jpg
148628824-1828543420629841-1756143084637925243-o5CDA1E76-FAFF-0E06-F9B6-B3E2DFE49740.jpg
148575899-1828543453963171-8846366558967961528-o09952F3C-1F5E-221C-1D04-6DB6EC62260E.jpg
149095842-1828543560629827-1791018865352655062-o72EBF3A0-12D5-E36E-6B71-FFFDDD09A68B.jpg
149418693-1828543490629834-2701696666209048682-oDCA5964F-B499-E6CE-6E1D-7E0B5D5676D4.jpg