Le FOTO

(PROPRIETÀ FAMIGLIA SONA - NON IN ESPOSIZIONE)

 

L'ALTARE

 

RICORDI PERSONALI

(PROPRIETÀ FAMIGLIA SONA - NON IN ESPOSIZIONE)

SUI GIORNALI

 

Pietro Berruto (o Berutto, come riportato nei documenti militari) di Giuseppe e Finello Margherita nato a Riva di Chieri il 19 marzo 1889  fu un cittadino chierese richiamato al fronte nella Grande Guerra, dopo il primo servizio di leva nel 1911-1912

Inquadrato nel 3° Reggimento Alpini si congedò con onore con il grado di Caporal maggiore e nel successivo richiamo fu promosso fino al grado di Sergente Maggiore della 503^ Comp. Mitragl. Alpini

Si distinse per essere stato decorato con 2 medaglie d'argento al Valor Militare per fatti d'arme nel 1917 e 1918

Medaglia d'argento al Valor Militare

Quale capo-mitragliatrice, con mirabile sangue freddo , e sprezzo del pericolo, sebbene quasi tutti i suoi serventi fossero stati feriti, si manteneva sulla posizione, continuando intrepido a falciare il nemico. Zenson di Piave, 13 novembre 1917

Medaglia d'argento al Valor Militare

Comandante di una sezione mitragliatrici, risolutamente portava la sua arma sul margine della trincea, su di una posizione dominante la trincea nemica. Ferito rimaneva al proprio posto, e, dando prova mirabile di fermezza e disprezzo del pericolo, faceva fuoco egli stesso sotto il violento ed aggiustato tiro avversario, finché, colpito una seconda volta e più gravemente, fu costretto ad allontanarsi dalla linea.
Monte Solarolo (Monte Grappa), 25 ottobre 1918

Tornato a Chieri, fu uno dei fondatori della Sezione ANA Chieri, poi diventata gruppo, e fondatore del "Salumificio Berruto"

Grazie alle donazioni del nipote Piero Berruto, la nostra Stanza dei Ricordi virtuale si arricchisce dei suoi documenti e di foto sia personali che di storia chierese

Le Foto

I Documenti Militari e Onoreficenze

I Giornali 

Grazie alla donazione dei parenti sono disponibili e consultabili i documenti di Rinaudo Tommaso 

  • Fotografia
  • Foglio matricolare
  • Stato di servizio
  • Concessione del nastrino come "Combattente per la libertà"
  • lettera di richiesta e concessione della Croce al Merito di Guerra
  • lettera manoscritta sulle motivazioni del rifiuto all'adesione alle milizie della RSI
  • Poesia sulle ore in prigionia

Cosa sono i Cookie?

I Cookie sono pacchetti di informazioni inviate da un web server (es. il sito) al browser Internet dell’utente, da quest’ultimo memorizzati automaticamente sul computer e rinviati automaticamente al server ad ogni successivo accesso al sito.

Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.

Tipicamente i cookie possono essere installati:

• direttamente dal proprietario e/o responsabile del sito web (c.d. cookie di prima parte);

• da responsabili estranei al sito web visitato dall’utente (c.d. cookie di terza parte). Ove non diversamente specificato, si rammenta che questi cookie ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità dello stesso gestore. Ulteriori informazioni sulla privacy e sul loro uso sono reperibili direttamente sui siti dei rispettivi gestori.

Questo sito web può utilizzare, anche in combinazione tra di loro i seguenti tipi di cookie classificati in base alle indicazioni del Garante Privacy e dei Pareri emessi in ambito Europeo dal Gruppo di Lavoro ex art. 29 del GDPR:

• Sessione, sono i cookie che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e si cancellano con la chiusura del browser, sono strettamente limitati alla trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti.

• Persistenti, sono i cookie che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti/visitatori. Tramite i cookie persistenti i visitatori che accedono al sito (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti ad ogni visita. I visitatori possono impostare il browser del computer in modo tale che accetti/rifiuti tutti i cookie o visualizzi un avviso ogni qual volta viene proposto un cookie, per poter valutare se accettarlo o meno. L’utente può, comunque, modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato.

• Tecnici, sono i cookie utilizzati per autenticarsi, per usufruire di contenuti multimediali tipo flash player o per consentire la scelta della lingua di navigazione. In generale non è quindi necessario acquisire il consenso preventivo e informato dell'utente. Rientrano in questa fattispecie anche i cookie utilizzati per analizzare statisticamente gli accessi/le visite al sito solo se utilizzati esclusivamente per scopi statistici e tramite la raccolta di informazioni in forma aggregata.

• Non tecnici, sono tutti i cookie usati per finalità di profilazione e marketing. Il loro utilizzo sui terminali degli utenti è vietato se questi non siano stati prima adeguatamente informati e non abbiano prestato al riguardo un valido consenso secondo la tecnica dell’opt-in. Questi tipi di cookie sono, a loro volta, raggruppabili in base alle funzioni che assolvono in:

• Analitycs. sono i cookie utilizzati per raccogliere ed analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.).

• Widgets, rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso. A titolo esemplificativo sono widget i cookie di facebook, google+, twitter.

• Advertsing, rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per fare pubblicità all’interno di un sito. Google, Tradedoubler rientrano in questa categoria.

• Web beacons, rientrano in questa categoria i frammenti di codice che consentono a un sito web di trasferire o raccogliere informazioni attraverso la richiesta di un'immagine grafica. I siti web possono utilizzarli per diversi fini, quali l'analisi dell'uso dei siti web, attività di controllo e reportistica sulle pubblicità e la personalizzazione di pubblicità e contenuti.

 

I cookie presenti sui siti di ANA - Gruppo di Chieri

Cookie tecnici per i quali non è richiesto il consenso

ANA - Gruppo di Chieri installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti di ANA - Gruppo di Chieri

Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica:

Cookie per i quali è richiesto il consenso

Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa presentata al momento del suo primo accesso su un sito di ANA - Gruppo di Chieri o seguendo le istruzioni che seguono, ANA - Gruppo di Chieri potrà installare e/o lasciar installare alle società terze qui di seguito indicate, ulteriori cookie, c.d. di profilazione, per i quali può scegliere di modificare o revocare in tutto o in parte il consenso prestato mediante i link che seguono:

Cookie di terza parte

  • Facebook 
  • Attraverso i siti di ANA - Gruppo di Chieri, Facebook, qualora presti il relativo consenso, potrà trattare i suoi dati personali per consentirle un'esperienza di navigazione arricchita da funzionalità e servizi di social network https://www.facebook.com/policies/cookies/ 
  • Google AdSense (Google Inc.) 
    Google AdSense è un servizio di advertising fornito da Google Inc. Questo servizio usa il Cookie “Doubleclick”, che traccia l’utilizzo di questo spazio online ed il comportamento dell’Utente in relazione agli annunci pubblicitari, ai prodotti e ai servizi offerti. 
    L’Utente può decidere in qualsiasi momento di non usare il Cookie Doubleclick provvedendo alla sua disattivazione: google.com/settings/ads/onweb/optout?hl=it
  • Google Analytics 
    I siti di ANA - Gruppo di Chieri hanno attivato le funzioni pubblicitarie di Google Analytics, le funzioni pubblicitarie implementate sono: i rapporti sui dati demografici e sugli interessi di Google Analytics. 
    L'attivazione di queste funzioni pubblicitarie consente a Google Analytics di raccogliere i dati sul traffico tramite i cookie per la pubblicità di Google e gli identificatori anonimi, oltre ai dati raccolti tramite un'implementazione standard di Google Analytics. I siti di ANA - Gruppo di Chieri raccolgono e utilizzano i dati provenienti dalla pubblicità basata sugli interessi di Google o i dati sul pubblico di terze parti (ad es. età, sesso e interessi) di Google Analytics e le funzioni di Google Analytics implementate in base alla pubblicità display (ad es. remarketing, rapporti sui dati demografici e sugli interessi di Google Analytics) solo a fini statistici e di analisi del pubblico. I dati sono raccolti ed aggregati in forma anonima mediante software proprietari o di terze parti (es. Google Analytics). I siti di ANA - Gruppo di Chieri e fornitori terzi, tra cui Google, utilizzano sia cookie proprietari (come il cookie di Google Analytics) sia cookie di terze parti (come il cookie di DoubleClick) per informare, ottimizzare e pubblicare annunci sulla base delle precedenti visite degli utenti ai siti di ANA - Gruppo di Chieri 
    È possibile disattivare Google Analytics per la pubblicità display e personalizzare gli annunci della Rete Display di Google nei seguenti modi: 
    - Utilizzando le Impostazioni annunci: https://www.google.it/settings/ads 
    - Attraverso le componenti attualmente disponibili per la disattivazione di Google Analytics per il Web: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout/ 

Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Se lo desidera può gestire direttamente i cookie anche attraverso le impostazioni del suo browser. Tuttavia, cancellando i cookies dal browser potrebbe rimuovere le preferenze che ha impostato per i siti di ANA - Gruppo di Chieri, per questo sarebbe opportuno che visitasse periodicamente questa pagina per ricontrollare le sue preferenze.

Per ulteriori informazioni e supporto è possibile anche visitare la pagina di aiuto specifica del web browser che si sta utilizzando:

Internet Explorer (https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies)

Firefox (https://support.mozilla.org/en-US/kb/enable-and-disable-cookies-website-preferences?redirectlocale=en-us&redirectslug=enabling+and+disabling+cookies)

Safari (https://www.apple.com/legal/privacy/it/)

Chrome (https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it)

Opera (https://www.opera.com/help/tutorials/security/cookies/)

Titolare del Trattamento dei Dati

ANA - Gruppo di Chieri, Via San Filippo 2, Chieri

TIPOLOGIA DI DATI TRATTATI

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo Sito acquisiscono automaticamente, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati provenienti dal browser utilizzato che vengono poi trasmessi implicitamente nell’uso dei protocolli di comunicazione Internet. Rientrano in questa categoria di dati, ad esempio, gli indirizzi IP, i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, la fascia oraria della richiesta al server, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server e altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Si tratta di informazioni che, di base, non sono raccolte per essere associate a interessati identificati e che possono essere utilizzate da ANA - Gruppo di Chieri  al fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento. Tali informazioni potrebbero, inoltre, essere utilizzate per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito.

Cookie

Il Sito utilizza i cookie. Non vengono utilizzati per scopi di profilazione commerciale. Al riguardo, si invitano gli utenti a leggere accuratamente la relativa cookie policy.

Dati personali forniti dagli utenti

ANA - Gruppo di Chieri  raccoglie anche i dati personali inseriti dagli utenti nei form di registrazione o comunque volontariamente forniti dagli utenti stessi ad esempio per partecipare a eventi o iniziative organizzate da ANA - Gruppo di Chieri ovvero per richiedere beni o servizi offerti tramite il Sito

FINALITÀ DEL TRATTAMENTO

I dati personali degli utenti del Sito saranno trattati esclusivamente secondo le finalità e modalità di seguito descritte nella tabella che segue:
FINALITÀ BASE GIURIDICA
Fornire il bene e/o il servizio richiesto dall’utente, gestire i contratti perfezionati dall’utente, espletare i relativi adempimenti amministrativi, contabili, fiscali e legali, nonché evadere le richieste inoltrate dall'utente. I trattamenti posti in essere per queste finalità sono necessari per l’adempimento di obblighi contrattuali e non necessitano di uno specifico consenso da parte dell’interessato.
Rilevare la sua esperienza d’uso delle nostre piattaforme, dei prodotti e servizi che offriamo e assicurare il corretto funzionamento delle pagine web e dei loro contenuti. I trattamenti posti in essere per queste finalità si basano su un legittimo interesse del Titolare.
Inviarle comunicazioni commerciali relative a promozioni e/o offerte per le quali potrebbe aver diritto a beneficiare. I trattamenti posti in essere per queste finalità vengono effettuati con lo specifico consenso fornito dall’utente.
Svolgere attività di profilazione ossia di analisi e elaborazione di informazioni relative all'utente, alle sue preferenze, abitudini, scelte di consumo e/o esperienze di navigazione. Tale attività viene effettuata anche mediante l’utilizzo di tecnologie quali i cookie I trattamenti posti in essere per queste finalità vengono effettuati con lo specifico consenso fornito dall’utente.

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. Il trattamento dei dati personali verrà effettuato prevalentemente mediante l’utilizzo di strumenti elettronici, in conformità con le disposizioni normative vigenti. Idonee misure di sicurezza saranno osservate per prevenire la perdita dei dati personali, usi illeciti o non corretti degli stessi ovvero accessi non autorizzati.

NATURA OBBLIGATORIA O FACOLTATIVA DEL CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento da parte dell’utente dei propri dati personali (come meglio individuati nel relativo form di raccolta dati con apposito asterisco) è necessario - a seconda dei casi - per accedere alle aree riservate del Sito ovvero per partecipare all’iniziativa/evento a cui l’utente è interessato ovvero per evadere richieste e domande dell’utente o per fornirgli i beni e servizi domandati. Il mancato conferimento di tali dati impedisce, pertanto, all’utente di accedere alle aree riservate del Sito o di partecipare all’iniziativa/evento a cui è interessato ovvero di ricevere le informazioni, i beni e/o servizi richiesti. Il trattamento dei dati in questione, in quanto volto a evadere richieste dell’interessato e/o a concludere e dare esecuzione a contratti conclusi con lo stesso, non necessita dell’espresso consenso dell’utente. 

AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI

Per il perseguimento delle finalità di cui al precedente punto 2 e nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario, i dati personali dell’utente potranno essere portati a conoscenza di associati di ANA - Gruppo di Chieri   all’uopo nominati responsabili e/o incaricati del trattamento, in ragione e nei limiti delle mansioni ed incarichi ai medesimi assegnati. Potranno, inoltre, venire a conoscenza dei dati personali dell’utente i seguenti soggetti che svolgono attività connesse, strumentali e/o di supporto alle attività di ANA - Gruppo di Chieri e a cui quest’ultima potrebbe rivolgersi – previa nomina quali responsabili del trattamento – per l’espletamento delle predette attività, nei limiti di quanto a ciò strettamente necessario e nel rispetto delle finalità di cui al precedente punto 2: (i) i gestori e amministratori del sistema informatico di cui ANA - Gruppo di Chieri  si avvale; (ii) i soggetti che svolgono attività di gestione e/o elaborazione dei data base di ANA - Gruppo di Chieri ;  (iii) i soggetti che svolgono attività di assistenza e consulenza in favore di ANA - Gruppo di Chieri  in materia amministrativa, contabile, fiscale e legale; (iv) i soggetti a cui la facoltà di accedere ai dati personali dell'utente è riconosciuta da disposizioni di legge, regolamenti e/o dalla normativa comunitaria. Informazioni più dettagliate sui nominativi dei Responsabili del trattamento potranno essere richieste inviando una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. I dati personali dell'utente non saranno oggetto di diffusione.

TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento è ANA - Gruppo di Chieri   con sede legale in Via San Filippo 2, Chieri  e comunichiamo, inoltre, che all'interno dell'associazione è identificato un Responsabile della Tutela dei dati, contattabile al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

CONSERVAZIONE DEI DATI

La informiamo che i dati da Lei forniti saranno trattati per tutta la durata del rapporto tra di noi in essere e ulteriormente conservati esclusivamente per il periodo previsto per l’adempimento di obblighi di legge, sempre che non risulti necessario conservarli ulteriormente per difendere o far valere un diritto o per adempiere a eventuali ulteriori obblighi di legge o ordini delle Autorità.

I DIRITTI DEGLI INTERESSATI

In relazione al trattamento dei suoi dati personali, ha diritto di chiedere a ANA - Gruppo di Chieri   l’accesso: può chiedere conferma che sia o meno in essere un trattamento di dati che la riguardano, oltre a maggiori chiarimenti circa le informazioni di cui alla presente Informativa, nonché di ricevere i dati stessi, nei limiti della ragionevolezza; la rettifica: può chiedere di rettificare o integrare i dati che ci ha fornito o comunque in nostro possesso, qualora inesatti; la cancellazione: può chiedere che i suoi dati acquisiti o trattati da ANA - Gruppo di Chieri  vengano cancellati, qualora non siano più necessari alle nostre finalità o laddove non vi siano contestazioni o controversie in essere, in caso di revoca del consenso o sua opposizione al trattamento, in caso di trattamento illecito, ovvero qualora sussista un obbligo legale di cancellazione; la limitazione: può chiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali, quando ricorre una delle condizioni di cui all’art. 18 del GDPR; in tal caso, i suoi dati non saranno trattati, salvo che per la conservazione, senza il suo consenso fatta eccezione per quanto esplicitato nel medesimo articolo al comma 2. l’opposizione: può opporsi in qualunque momento al trattamento dei suoi dati sulla base di un nostro legittimo interesse, salvo che vi siano nostri motivi legittimi per procedere al trattamento che prevalgano sui suoi, per esempio per l’esercizio o la nostra difesa in sede giudiziaria; la sua opposizione prevarrà sempre e comunque sul nostro interesse legittimo a trattare i suoi dati per finalità di marketing; la portabilità: può chiedere di ricevere i suoi dati, o di farli trasmettere ad altro titolare da lei indicato, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico. Inoltre, ai sensi dell’art. 7, par. 3, GDPR, la informiamo che può esercitare in qualsiasi momento il suo diritto di revoca del consenso, senza che venga pregiudicata la liceità del trattamento basata sul consenso prestato antecedentemente. La informiamo che ha, altresì, diritto di proporre reclamo dinanzi all’Autorità di Controllo, che in Italia è il Garante per la Protezione dei Dati Personali. Per esercitare tali diritti, segnalare problemi o chiedere chiarimenti sul trattamento dei propri dati personali può inviare una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Le comunichiamo, infine, che è possibile inoltrare le sue richieste anche via posta, scrivendo al Titolare del Trattamento, specificando l’oggetto della richiesta.

Nella Chieri di inizio 900 erano rinomate le scuole di formazione ed il Convitto Umberto I

In queste due istituzioni si formarono giovani da varie parti d'Italia, alcuni inviati dai genitori in collegio ed altri figli di funzionari statali che prestavano servizio nelle strutture pubbliche della provincia di Torino.

Questi studenti e diplomati prestarono servizio nel Regio Esercito nella Guerra Italo-Turca e nella Prima Guerra Mondiale.

I nomi di coloro che non ritornarono a casa rimangono impressi nelle 2 lapidi, una interna al Santa Clara, l'altra esterna.

Dalle ricerche sugli Albi dei Decorati si sono trovate le gesta di alcuni di loro

1 Medaglia d'Argento al VM

1 Medaglia di Bronzo al VM

1 Croce di Guerra al VM

Ten. Francesco ANGLESIO n. Rocca Canavese res. Rocca Canavese rgt. 8 Reggimento Alpini decorato con MAVM Motivazione Con avvedutezza, sprezzo del pericolo ed ardimento mirabili guidò il proprio plotone all'assalto di un reparto nemico che aveva, fra gli altri, fatto prigioniero un nostro ufficiale superiore e liberava l'ufficiale stesso catturando gli avversari — Paludea (Tagliamento), 4 novembre 1917.

caporale Aldo VIRIGLIO n. Gassino res. Gassino rgt. 3 Reggimento Alpini decorato con MBVM Motivazione Sempre tra i primi nell'assalto di sorpresa di Monte Nero, dava prova di grande coraggio , cooperando efficacemente a superare le resistenze dei nemici
Monte Nero, 16 giugno 1915

Ten. Valentino CERESOLE n. Bologna res. Bologna rgt. 12 Reggimento Bersaglieri decorato con CGVM Motivazione Stessa motavazione dell'encomio solenne (mancante)

12 Medaglie d'Argento al VM

4 Medaglie di Bronzo al VM

tenente M.T. Giuseppe ALLEGRETTI n. Pinerolo res. Pinerolo rgt. 7 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Già volontario nelle prime linee e già decorato al valore, pur essendo trasferito ad altro servizio che lo allontanava dal fuoco, volle, sebbene comandante di compagnia, allo scopo di suscitare emulazione fra i suoi dipendenti, prendere parte a un'ardita operazione di pattuglia. Nello attraversare, con sprezzo del pericolo, una zona intensamente da spezzoni esplosivi, lanciati dal nemico, veniva colpito in pieno, lasciando gloriosamente la vita sul campo.
San Marco (Gorizia), 1 maggio 1917

tenente M.T. Giuseppe ALLEGRETTI n. Pinerolo res. Pinerolo rgt. 7 Reggimento Fanteria decorato con MBVM Motivazione Alla testa del proprio reparto Zappatori, nonostante il vivo fuoco dell'artiglieria e delle mitragliatrici nemiche, con ammirevole ardimento, si slanciava decisamente all'assalto delle trincee avversarie, raggiungendole fra i primi e catturando numerosi prigionieri.
Vertojbica, 10 ottobre 1916

Ten Guglielmo BECHIS n. Buttigliera d’Asti res. Buttigliera d’Asti rgt. 3 Reggimento Alpini decorato con MAVM Motivazione Mirabile esempio di elette virtù militari, sotto l’inteso incessante bombardamento e le violente raffiche di mitragliatrici nemiche, guidò la propria compagnia alla conquista di una forte posizione, affermandovisi, pur sapendosi pressoché isolato. Rimasto solo ufficiale e pur avendo subito forti perdite, mantenne salda sul posto la truppa, che, animata dal suo esempio, resistette a parecchi contrattacchi avversari. Mentre poi, alla testa di un nucleo di arditi, si spingeva all’assalto di un appostamento nemico, cadde colpito a morte. Già distintosi in precedenti occasioni. 
† Selletta Vodice , 18 maggio 1917

Ten Guglielmo BECHIS n. Buttigliera d’Asti res. Buttigliera d’Asti rgt. 3 Reggimento Alpini decorato con MAVM Motivazione Comandante di compagnia, nell’attacco ad un ponte, si spingeva con un rincalzo di plotone oltre il ponte stesso e, sotto l’infuriare del tiro nemico, ferito, persisteva nella costruzione di una trincea con sacchi, prestando materialmente l’opera sua.
21 agosto 1915 

ten. Giuseppe BERTASSO n. Torino res. Torino rgt. 11 Reggimento Bersaglieri decorato con MAVM Motivazione Eroicamente combattendo in modo da fornire ai suoi dipendenti mirabile esempio di preclare virtù militari, cadde mortalmente ferito.
Sciara Sciat, 23 ottobre 1911

Sottotenente Cesare FERRERO n. Murisengo res. Murisengo rgt. 10 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Con slancio ed ardimento mirabili, alla testa della prima ondata di assalto, raggiunse, tra i primi, la posizione assegnata, e sul posto, con sagge disposizioni, fece appostare la sua sezione mitragliatrici, contribuendo a tenere a bada il nemico per lungo tempo. Ricevuto l'ordine di ripiegare, provvide al trasporto dei feriti, concorrendo personalmente a portarne a spalla uno, attraverso una zona fortemente battuta dal fuoco avversario.
Vucognacco, 14 maggio 1917

Sottotenente Cesare FERRERO n. Murisengo res. Murisengo rgt. 10 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Mirabile, costante esempio di elette virtù militari, quale comandante di una sezione mitragliatrici, con singolare coraggio metteva in postazione le sue armi, sotto le furiose raffiche di artiglieria e mitragliatrici nemiche. Esponendosi ripetutamente a seri pericoli per verificare gli effetti dei suoi tiri, e rimasto ferito, non lasciava il comando, e mentre poi incoraggiava i suoi a resistere ad ogni costo, veniva di nuovo colpito mortalmente. Conscio della critica situazione del reparto, sottortava il dolore con fermo contegno. Trasportato ad un vicino ricovero, rammaricandosi solatanto che la posizione non si era potuta riconquistare, serenamente spirava, inneggiando alla Patria.
Monte Ortigara, 25 giugno 1917 

Ten Federico MONTANARO n. Dogliani res. Chieri rgt. 49 Reggimento Fanteria decorato con MBVM Motivazione Aiutante maggiore in 2^, dimostrò ardire e disprezzo del pericolo, portando ordini sulla linea di fuoco dove, mentre incorava i soldati ad avanzare, trovò morte gloriosa.
Croda d’Ancona (Monte Cristallo), 12 giugno 1916 

Ten Ferdinando MOTTA n. Torino res. Chieri rgt. 3 Reggimento Alpini decorato con MAVM Motivazione Ferito durante un violento bombardamento nemico, essendosi iniziato l’attacco avversario alle nostre linee mentre egli appena medicato trovavasi al posto di medicazione, balzò immediatamente fuori dal ricovero, e con la testa bendata si gettò nella lotta, lanciando, ritto sul parapetto della trincea, bombe a mano sul nemico ed incitando gli inferiori finché cadde esausto.
Monte Ortigara, 12 giugno 1916 

Ten Ferdinando MOTTA n. Torino res. Chieri rgt. 3 Reggimento Alpini decorato con MAVM Motivazione Comandante di un plotone, si spingeva all’assalto, con mirabile ardire e valore, alla testa dei propri uomini, trascinandoli con l’esempio e coaudiuvando efficacemente il comandante di compagnia mentre più vivo e preciso era il fuoco nemico, finché venne colpito a morte.
Monte Ortigara, 19 giugno 1917 

Sottotenente Ottavio NEBBIOLO n. Cuneo res. Cuneo rgt. 37 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Con Calma e sangue freddo, sotto fuoco intenso nemico, guidò e diresse il plotone, incitando i dipendenti al combattimento sinché cadde gravemente ferito.
Derna, 27 dicembre 1911

Sottotenente Emilio PARONA n. Torino res. Torino rgt. 6 Reggimento Artiglieria Da Fortezza decorato con MBVM Motivazione Comandante di una sezione in una batteria automobile, dette prova costante di energia, calma e coraggio esemplari. Mentre la batteria veniva violentemente controbattuta, col suo fermo contegno sapeva mantenere alto il sentimento del dovere nei dipendenti, finché, mortalmente colpito, cadde vicino ai suoi cannoni.
Oppachiasella, 30 ottobre 1916

S.Ten Orenzio PETRINO (su lapide PETRINI) n. Cocconato res. Cocconato rgt. 1 Reggimento Alpini decorato con MBVM Motivazione Conduceva, con bell’ardire il proprio plotone fin sotto le trincee nemiche, dova cadeva valorosamente, colpito a morte.
Monte Coston, 12 settembre 1915

sottotenente Riccardo RESTANO n. Vercelli res. Vercelli rgt. 162 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Preposto alla difesa di una posizione avanzata, sostenne il primo urto delle fanterie austriache e nonostante che massima parte della sua compagnia fosse costretta a ripiegare, tenne fermo con pochi uomini sulla posizione, ripiegando a sua volta, solo quando ne ricevette l'ordine. Il giorno successivo al contrattacco di una ridotta, travolto con altri nell'imbuto prodotto da un proietto di grosso calibro e riportate contusioni multiple alle gambe, dopo breve riposo ritornava sulla linea di fuoco per riprendere parte alla difesa della posizione, distinguendosi per contegno sereno e risoluto.
Val Morta e Costesin, 19-21 maggio 1916

sottotenente Riccardo RESTANO n. Vercelli res. Vercelli rgt. 162 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Comandante di un plotone esploratori.attaccava violentemente le postazioni nemiche, conquistandole e facendone prigionieri i difensori. Con indomito coraggio, fulgido esempio di virtù militari, resisteva, con pochi rimasti, al contrattacco nemico, sostenendo un violento corpo a corpo, finché colpito in pieno petto, cadeva da prode.
Quota 1050, (Macedonia Serba), 27 febbraio 1917

tenente Carlo SIMONDETTI n. Torino res. Torino rgt. 202 Reggimento Fanteria decorato con MAVM Motivazione Con slancio ammirevole, incurante del pericolo, portò di un solo sbalzo la sua compagnia fin sotto i reticolati nemici, superando arditamente uno spazio di circa trecento metri violentemente battuto. Essendo intatti i reticolati e non potendo proseguire nell'avanzata, si disponeva a dare ordini prt resistere ad ogni costo nella posizione conquistata, quando veniva colpito in fronte e moriva sul possto, con la faccia rivolta al nemico.
Oppachiasella, 1 novembre 1916